I docenti del settore sono impegnati in numerose attività di ricerca, spesso associati a progetti nazionali e internazionali. Gli ambiti di studio riguardano la politica comparata, l’analisi delle politiche pubbliche e le relazioni internazionali.  

Relazioni internazionali

Nel campo delle relazioni internazionali spiccano due ambiti di ricerca. In primo luogo la Foreign Policy Analysis e l’analisi comparata delle politiche estere di diversi paesi europei, con particolare attenzione al rapporto tra processi decisionali, partiti, e narrazioni strategiche. Secondariamente, il vasto ambito dei Security Studies, comprendenti la trasformazione militare in Europa (e dell’Unione Europea), le politiche di prevenzione e controllo del terrorismo, l’analisi delle guerre civili e degli strumenti istituzionali per la loro risoluzione. Per quattro anni (2016-2019) è stato organizzato il NASP International Workshop on Conflicts and Institutions, accogliendo  a Genova i maggiori esperti mondiali di conflitti.  Sono stati realizzati progetti di ricerca a livello nazionale ed internazionale in ambiti quali la politica di difesa (Curiosity Driven, Deploymentvotewatch.eu), la trasformazione militare (CEMISS, University of the Bundeswehr), l’immigrazione (CARIGE). Nel 2017 è stato creato l’“Osservatorio sui Conflitti” che ha organizzato decine di seminari sulla “Sicurezza alla Porte del Mediterraneo”, con ospiti nazionali ed internazionali.

Politica Comparata

Nel campo della Politica Comparata le ricerche si focalizzano su alcuni temi principali. Da un lato, l’analisi dei regimi democratici e delle loro più recenti evoluzioni, prendendo in considerazione sia gli assetti istituzionali sia il comportamento e l’organizzazione dei principali attori politici (partiti, movimenti ecc.) che agiscono al loro interno. Proprio lo studio dei partiti politici e dei sistemi di partito ha da sempre caratterizzato il settore disciplinare genovese. A tal riguardo, tra il 2018 e il 2019, sono stati organizzati convegni nazionali internazionali in collaborazione con SISE, SISP e PSA, su temi quali le relazioni tra partiti, gruppi di interesse e movimenti sociali o il declino della socialdemocrazia.  Dall’altro, lo studio dei cosiddetti regimi ibridi, quei sistemi politici collocati a metà strada tra i regimi pienamente democratici e quelli dai connotati squisitamente autoritari. Tale indagine è rivolta anche al tentativo di elaborare un’innovativa teorizzazione e classificazione dei regimi politici. Tale ricerca si è concretizzata in diversi contributi apparsi sia su riviste italiane e internazionali sia su monografie edite da importanti case editrici (Mulino, Mondadori, Palgrave).

Analisi delle Politiche Pubbliche

In questo ambito l’attività di ricerca si concentra principalmente sul cambiamento delle politiche e delle amministrazioni pubbliche. La governance dell’innovazione costituisce un primo tema di interesse, che si declina sia nei processi di ri-organizzazione delle pubbliche amministrazioni – verso la digitalizzazione, ad esempio – sia nelle politiche di sviluppo economico e riconversione industriale, che vedono oggi impegnati diversi livelli di governo ed attori sociali. Un secondo tema di interesse è rappresentato dalle politiche per la tutela di beni pubblici e comuni. L’analisi comparata di assetti istituzionali e delle relative performance, sia a livello nazionale che sub-nazionale, costituisce attualmente uno dei principali interessi all’interno di questo filone.

Le ricerche realizzate sono state presentate a convegni nazionali ed internazionali (SISP, SGRI, ISA, ECPR, PSA, IPSA) e pubblicate attraverso monografie  e articoli su riviste referate nazionali ed internazionali (per esempio Foreign Policy Analysis, Government&Opposition; European Review of Economic History; International Relations; International Review of Administrative Sciences; Journal of Chinese Political Science, Italian Political Science Review, Policy Science). Abbiamo poi discusso di tali argomenti su media, nazionali ed internazionali  (Foreign Policy, Rainews24, SkyTG24, Il Post, Il Secolo XIX). Dopo aver fatto parte per anni del Collegio docenti del Dottorato in “Political Studies” - NASP), i docenti del settore sono membri del neonato PhD interndisciplinare  in  “Security, Risk and Vulnerability” (Università di Genova) – Curriculum: “Security and Strategic Studies” https://sicurezza.unige.it/sss.html