Finalità del centro

Le competenze primarie del Centro riguardano il censimento, la catalogazione delle risorse materiali e immateriali e la loro analisi ai fini della loro valorizzazione sostenibile/smart nell’ambito dei contesti legati allo sviluppo locale con particolare attenzione a quello ligure e delle aree limitrofe, e a quello di settori economici, produttivi, della pubblica amministrazione, con riferimento all’ambito regionale e nazionale.

Più nello specifico, il Centro ha le seguenti finalità:

ü Affinare metodologie di analisi e intervento per lo sviluppo territoriale attraverso studi e ricerche

ü Promuovere il dibattito scientifico sui temi dello sviluppo territoriale e settoriale con organizzazione di seminari, convegni e attività di formazione

ü Approfondire la ricerca tematica attraverso strutture interne dedicate quali osservatori, panel, focus group permanenti, ecc. anche in modalità telematica

ü Partecipare a progetti europei e similari

ü Partecipare a bandi nazionali ed internazionali relativi alle tematiche trattate, anche attraverso la creazione di gruppi di ricerca interdipartimentali, interateneo e internazionali, con enti pubblici territoriali

ü Supportare enti pubblici e privati, associazioni, anche in partnership, per l’effettuazione di studi e ricerche

ü Essere un “motore analitico” per enti pubblici e privati, fornendo il supporto quantitativo necessario ad estrarre informazioni da dati pubblici /rilevati ad hoc

 

Ambiti di studio e formazione del Centro

Il Centro articola la sua attività sui temi relativi alla valorizzazione delle risorse e allo sviluppo territoriale sostenibile avvalendosi di metodologie complesse di analisi statistiche dei fenomeni socio-territoriali tra i quali a titolo esemplificativo si collocano:

ü sviluppo locale e settoriale

ü smart  e sustainable city /città e funzioni urbane

ü knowledge city

ü sviluppo green

ü turismo e nuovi turismi

ü cultural heritage

ü patrimonio minore diffuso

ü aree protette

ü territorio e paesaggio

ü ambienti costieri ed entroterra

ü turismo crocieristico e territorio

ü coesione territoriale

 

Il Centro si occupa di attività di ordine metodologico, analitico, informativo e didattico nei campi che riguardano la modellizzazione delle attività umane, gli assetti politico-amministrativi, le strutture della popolazione e dell’insediamento, gli scenari politici e geopolitici, la cartografia, in particolare tematica, le interazioni tra dinamica demografica e processi economici, sociali, antropologico-culturali, approfondendo anche gli aspetti statistico-quantitativi, legati in particolare allo studio del turismo e del tempo libero.

 

Fundraising e finanziamento della ricerca

Il Centro non gode di autonomia patrimoniale propria operando pienamente all’interno del Dipartimento di Scienze Politiche. Ciò premesso:

ü Il Centro promuove attività di fundraising attraverso collaborazioni e progetti con enti pubblici e privati che abbiano interessi negli ambiti di attività del Centro e che ritengano di finanziare l’attività di ricerca o di formazione del centro

ü Il Centro può mettere a disposizione del Dipartimento fondi propri per l’attivazione di assegni di ricerche e borse di studio

 

Organizzazione del Centro

Organi del Centro sono: a) Il Direttore del Centro; b) Il Comitato di Gestione; c) Il comitato Scientifico.

a)  Il Direttore è un docente del DISPO membro del Comitato di Gestione ed è nominato dal Comitato di Gestione. A lui compete:

ü assicurare l’unità d’indirizzo delle attività del Centro;

ü rappresentare il Centro nei rapporti con altre Strutture dell’Ateneo, ivi compreso il Dipartimento e con Enti esterni all’Ateneo, privati, pubblici e del terzo settore;

ü Stabilire l’ordine del giorno delle convocazioni delle riunioni del Comitato di Gestione, del Comitato Scientifico e del Board degli stakeholder.

 

b)   Il Comitato di Gestione:

ü ha le funzioni di indirizzo, gestione, programmazione, coordinamento e controllo delle attività del Centro;

ü nomina il Coordinatore del Centro;

ü nomina i nuovi membri del Comitato di Gestione;

ü ricerca finanziamenti a sostegno delle attività del Centro inclusa la partecipazione e stende, con la collaborazione del Comitato Scientifico, progetti di ricerca per partecipare a bandi nazionali e internazionali;

ü decide sulla destinazione delle eventuali risorse disponibili ottenute tramite azioni di fundraising;

ü nomina i membri del Comitato di Scientifico;

ü individua i responsabili delle singole attività del Centro.

 

a)   Il Comitato Scientifico, composto da docenti universitari o da esperti esterni:

ü sostiene le attività di progettazione di corsi e attività didattiche;

ü effettua attività di supporto per la divulgazione scientifica e la comunicazione esterna;

ü definisce le metodologie di analisi.

 

All’atto della costituzione gli organi sono così composti:

a)       Direttore del Centro: Prof. Gian Marco Ugolini

b)    Comitato di Gestione: Stefano Bonabello, Enrico Ivaldi, Stefania Mangano, Monica Penco, Mauro Spotorno, Gian Marco Ugolini (DISPO, Università degli Studi di Genova)

c)    Comitato Scientifico: Marco Aime (DISPO, Università degli Studi di Genova), Francesco Faccini (DISTAV, Università degli Studi di Genova), Reyes Gonzales-Relaño (Università di Siviglia), Federico Marenco (Regione Liguria), Stefano Pagani (Ufficio Studi Confindustria Nautica), Pietro Piana (DISPO, Università degli Studi di Genova), Charles Watkins (Università di Nottingham)